Amianto


Amianto

Gestione procedure e smaltimento

L'amianto costituisce un grave pericolo per la salute pubblica.
Il DM 06/09/1994 prevede che venga messo in atto ogni sforzo per evitare che questo pericoloso "killer" venga mobilizzato dai materiali in cui era contenuto, e che venga disperso, in forma di fibre, nell'atmosfera.

A tale scopo è previsto che il proprietario dell'immobile e/o il responsabile dell'attività che vi si svolge debba:
  • Designare una figura responsabile con compiti di controllo e coordinamento di tutte le attività manutentive che possono interessare i materiali di amianto
  • Tenere un'idonea documentazione da cui risulti l'ubicazione dei materiali contenenti amianto. Sulle installazioni soggette a frequenti interventi manutentivi (ad es. caldaia e tubazioni) dovranno essere poste avvertenze allo scopo di evitare che l'amianto venga inavvertitamente disturbato
  • Garantire il rispetto di efficaci misure di sicurezza durante le attività di pulizia, gli interventi manutentivi e in occasione di qualsiasi evento che possa causare un disturbo dei materiali di amianto. A tal fine dovrà essere predisposta una specifica procedura di autorizzazione per le attività di manutenzione e di tutti gli interventi effettuati dovrà essere tenuta una documentazione verificabile
  • Fornire una corretta informazione agli occupanti dell'edificio sulla presenza di amianto nello stabile, sui rischi potenziali e sui comportamenti da adottare
  • Nel caso siano in opera materiali friabili provvedere a far ispezionare l'edificio almeno una volta all'anno, da personale in grado di valutare le condizioni dei materiali, redigendo un dettagliato rapporto corredato di documentazione fotografica. Copia del rapporto dovrà essere trasmessa alla USL competente la quale può prescrivere di effettuare un monitoraggio ambientale periodico delle fibre aerodisperse all'interno dell'edificio
"Al Centro..." e i suoi consulenti sono in grado di:
  • Predisporre documentazione idonea ad indentificare i manufatti contenenti amianto
  • Effettuare analisi per confermare la presenza di amianto in materiali "sospetti"
  • Verificare periodicamente lo stato di conservazione dei manufatti

Richiedete il supporto dei nostri specialisti per la gestione dell'amianto
Share by: